Planner per mamme con due figli

planner

La gestione di due bambini alla scuola primaria con anche solo uno sport ognuno ma in giorni diversi è sufficiente a richiedere una tabella di marcia per organizzare: borsoni, tute da preparare la sera prima per la lezione di ginnastica, le verifiche per cui ripassare e cosa cucinare per cena. La trovate su Casa & Family Planner.

La ricerca del tempo speciale

poesie della notte

Durante le vacanze si cambia passo: è inevitabile. Se nelle settimane precedenti passavi giornate di corsa in cui la tua gioia era arrivare in orario a tutti gli impegni, in vacanza ti stupisci di altro. Così capita che dopo cena al mare guardi fuori dalla finestra e ti accorgi che c’è il tramonto e chiami i bambini per vederlo. Il tramonto. Ci sarà anche a casa mia ma non ho mai il tempo di guardarlo e non lo noto. Non è una bella constatazione, perché vorrei che in casa trovassimo il tempo anche per guardare fuori dalla finestra e stupirci delle cose semplici: riconoscere la poesia dove c’è. Intanto il sole è calato dietro il mare e il cielo diventa ancora più bello. E’ quel momento in cui non è ancora iniziato il buio e tutto il paesaggio ha un luce ancora calda che lo fa sembrare un presepe. Era un momento poetico.

Continua a leggere

Realizzare una bambola con vecchi pantaloni

riciclo creativo

In fondo all’armadio ho trovato un paio di vecchi pantaloni di quando andavo a cavallo (perché ancora non era stata inventata la ruota, esatto!). Diciamo pure che il tempo e il grasso della sella non li ha certo resi più belli. L’alternativa era farne stracci, di cui ormai abbiamo forniture a vita per le prossime sette generazioni, tenerli per il museo-del-tempo-che-fu o riutilizzare la stoffa. Cercando in rete ho trovato questo tutorial per realizzare una bambola con tessuto recuperato. Fantastico! Solo che con due maschietti, nemmeno tanto piccoli, non ho realizzato una bambola ma “Toby- il monello”. Continua a leggere

Diventare protagonista di una storia Disney

disney2

E’ qualcosa di divertente fare l’impossibile” diceva Walt Disney e non posso che dargli ragione. Quando vedi la sorpresa sul viso di un bambino e la sua gioia per un desiderio realizzato non puoi fare altro che pensare che attesa e desiderio siano ingredienti importanti per un regalo indovinato. Pensavo a questo quando al ritorno dalle vacanze i miei figli hanno iniziato a parlare della lista di regali di Natale. La letterina a Babbo Natale è sempre un bel momento: conservo tutte quelle che hanno scritto, però so che ogni volta è difficile indovinare il regalo giusto. Non è mai abbastanza presto per iniziare a pensare ai regali di Natale, l’importante è conoscere bene le novità e tra cosa si può scegliere. Siamo stati invitati nella sede Disney di Milano per la presentazione del catalogo #NataleDisney14 e mentre giravamo estasiati tra i giochi e gli accessori Disney ho fatto delle considerazioni. Continua a leggere

Insegnare a non aver paura del dentista

dentista per bambiniI bambini devono fare un controllo dal dentista periodico, anche prima di sostituire i denti da latte con i denti definitivi. Molto spesso a quell’età hanno paura del dentista e non si sa come aiutarli. Scoprire che il proprio bambino ha una carie è sicuramente il campanello d’allarme che qualche cosa nel modo in cui si pulisce i denti da solo non funziona come dovrebbe. Sul sito www.familydent.it, una catena di studi dentistici che sta per arrivare anche vicino a casa nostra, ho trovato un consiglio su come insegnare ai bambini a lavarsi correttamente i denti da soli, un metodo semplice a cui però non avevo pensato: trasformalo in un gioco e lavarsi i denti insieme. Siccome il mio bambino più piccolo ha paura di andare dal dentista, ho pensato di usare la stessa tecnica per aiutarlo a superare questo scoglio. Ecco cosa ci siamo inventati. Continua a leggere

Come fare amicizia con i nuovi compagni

come-fare-amicizia-nuovi-compagni-classe

Oggi inizia la scuola primaria anche per noi. Come mamma, tutto ciò che mi auguro per i miei figli è che trovino sempre qualcuno che li faccia stare bene. Sappiamo che in classe il piccolo troverà un compagno della scuola materna, ma ci saranno altri 22 visi mai visti a minare la sua scorza di timidezza. Ripensando all’esperienza fatta con il primo figlio, ho scritto un elenco di occasioni per aiutare i bambini a fare amicizia con i nuovi compagni. Potete leggerlo qui.

Personalizzare il materiale scolastico

back-to-school

Avete preparato l’occorrente per i primi giorni di scuola? Matite, pennarelli, quaderni hanno bisogno di essere contrassegnati per non confonderli con quelli dei compagni. Serviranno etichette per le felpe e gli altri accessori che i bambini portano a scuola. Qui trovate come fare.

Gita sul fiume Adda in battello

battello ImbersagoAvrete voglia di una tranquilla crociera sul fiume Adda? Farsi cullare dall’acqua, vedere il paesaggio da una prospettiva nuova e ammirare il bosco che tra poco cambierà colore. La destinazione che vi propongo è a Imbersago dove parte il battello Addarella e il traghetto di Leonardo da Vinci. Continua a leggere

Come insegnare ai bambini ad aspettare

I bambini hanno bisogno di imparare ad aspettare? Ci sono situazioni quotidiane in cui stare in fila e attendere il proprio turno diventano regole importanti per la convivenza. Questo avviene al parco, ma anche a scuola o in coda al supermercato. Aspettare vuol dire che dare il tempo a un compagno più lento di terminare il proprio esercizio, pazientare se un fratellino piccolo blocca tutti a tavola per finire di mangiare, ma anche non cercare sempre di arrivare primi e bruciare le tappe. Come si può spiegare ai bambini che è saper attendere? Come si raggiunge questo traguardo? Ne ho parlato qui.