Homeschooling part-time

Homeschooling, cos’è?
Homeschooling è il termine con cui si indicano le scuole familiari, molto più frequenti all’estero (soprattutto negli Stati Uniti) che in Italia.
Esistono vari livelli di homeschooling da totale a part-time. C’è chi decide di non portare più i figli a scuola ma di provvedere alla loro istruzione personalmente a casa (anche la Legge Italiana lo permette) e chi invece integra il programma scolastico con attività pomeridiane.

Perché part-time?
Noi abbiamo scelto di iscrivere i bambini alla scuola pubblica e di svolgere attività di homeschooling nel pomeriggio per materie che non svolgono a scuola o che necessitano di approfondimento. Il nostro homeschooling è “part-time” in riferimento al tempo che occupa, pur non avendo ritmi e programmi prestabiliti.

Cosa propone in pratica?
La nostra attività di homeschooling è composta principalmente di giochi, creazioni manuali, libri e ogni genere di stimolo che possa aiutare i bambini a chiarire i concetti appresi a scuola, farli loro e risvegliare interesse per un apprendimento curioso.

Per approfondire l’argomento?
In lingua inglese si trovano molti testi dedicati all’homeschooling. Per chi desidera considerare questa possibilità educativa, consiglio di leggere:

Mamma, la scuola! Divertirsi in famiglia imparando

The Ultimate Book of Homeschooling Ideas: 500+ Fun and Creative Learning Activities for Kids Ages 3-12 (Prima Home Learning Library)

The First Year of Homeschooling Your Child: Your Complete Guide to Getting Off to the Right Start (Prima Home Learning Library)

Guerrilla Learning: How to Give Your Kids a Real Education With or Without School

28 pensieri su “Homeschooling part-time

  1. Catia

    Io sono una homeschooler part time da tre anni e lo trovo molto divertente e molto utile.
    Le materie scolastiche vengono riprese ed affrontare in maniera ….. allegra.
    Libri, film e anche Internet ci aiutano ad approfondire.
    A Matilde piace e anche a me.

  2. Caffenero Autore articolo

    Vorrei dedicare una pagina alle mamme blogger che praticano l’homeschooling.
    Qualcuna l’ho già contattata, se tu (o chi altro legge, lo scriverò bene all’inizio della pagina) vuoi raccontarmi come è stato il primo anno, come vi organizzate, quali sono i progetti che hai inserito nel tuo blog che ti sono piaciuti di più, scrivimi: lascuolainsoffitta@gmail.com
    Diamo visibilità ai blog con dei contenuti!

  3. Erika Di Martino

    Ciao Sono Erika (controscuola.it) sul nostro sito dedicato all’homeschooling ci sono molte esperienze. Se ti va ti invio la ns personale storia sulla scuola familiare. Fa sempre bene parlarne e spargere la voce!

  4. Catia

    Fino a qualche settimana esisteva un mio blog chiamato “un’esperienza di homeschooling part time”. L’ho chiuso di getto dopo una animata discussione con una persona che aveva discusso i miei metodi. Mi sono pentita! Ne sto creando un altro che si chiamerà esattamente allo stesso modo.
    Più avanti sarò quindi contentissima di condividere i vari progetti.

  5. Caffenero Autore articolo

    Catia, spero non si tratti della stessa persona che ho già incontrato io.
    Sai cosa ti dico? Riaprilo!
    Ecco perchè ho fatto una gran fatica a trovarti settimana scorsa, però ci sono riuscita. Quando lo hai chiuso?

  6. Catia

    All’incirca ai primi di novembre.
    Non credo si tratti della stessa persona.
    Ti spiegherò tramite mail.

  7. rossellagrenci

    Ciao carissima, brava! Non so se hai mai visitato il mio blog. Ritengo che l’homeschooling sia una grande risorsa, soprattutto se si pensa anche ai ragazzi dislessici (o a chiunque abbia una qualche difficoltà ad apprendere). Perciò aderisco a questa iniziativa e la pubblicizzo nel mio blog.
    Ho appena scritto un articolo:
    http://www.rossellagrenci.com/?p=11520

  8. Roberta

    Vengo proprio ora da “HomeMadeMamma”. Leggendo il post dedicato a te ho scoperto di essere una homeschooler inconsapevole. Da anni propongo ai miei figli schede di pregrafismo, tovagliette gioco (gran parte del materiale lo prendo appunto dal sito citato prima) giochi matematici, cenni di storia dell’arte, esperimenti scientifici e schede in lingua inglese. Il tutto per rafforzare ed integrare, come dici tu, le cose studiate a scuola.

    Ora che ho scoperto il tuo blog ti seguirò molto volentieri!

  9. Pina

    Il mio non è un commento tecnico ma l’espressione di una che è arrivata per caso in questo blog e comunica che … non lo lascerà più!
    Buon lavoro!

  10. ilfritz

    Ciao Ragazze,

    Se posso esservi di aiuto io sono un risultato dell’educazione a casa 100%, e grande sostenitrice. Mio marito ed io pensiamo di riproporre lo stesso modello con la nostra piccolina, e siamo felici che nel frattempo il mondo sia cambiato e se ne parli molto di più!

    Ciao!

    Antea

  11. profondamenteleggeri

    che meraviglia! Ho un dubbio sull’homeschooling part time: dopo la scuola immagino i bambini debbano fare i compiti assegnategli per casa. Scuola-compiti-homesc. non diventa impegnativo per il bambino? E’ vero che l’homesc è divertente, creativo, “leggero”, ma mi pare che a volte i ocmpiti siano così tanti che se ne va tutto il pomeriggo…

  12. Daniela Autore articolo

    Il tuo dubbio è legittimo. Nella scuola che frequenta mio figlio ci osno i compiti solo nel fine settimana e mai troppi. Si coinvolgono molto i genitori nel ruolo educativo, l’idea di questo progetto ci è venuta dalle insegnanti. Non è mai un programma fisso: possono passare giorni in cui non si fa molto e poi in un pomerggio mettiamo sul tavolo qualche idea da provare. Ciao

  13. Daniela Autore articolo

    Grazie, GemelliRibelli. In archivio trovi quello che ho fatto con il più piccolo l’anno scorso: un po’ di giochi e molti libri.

  14. Paola Pagnini

    Sono capitata per caso (e non è mai un caso!) in questo blog. Anche se mia figlia ha 16 anni…è stato comunque utile questo “incontro” per riflettere sugli errori passati e soprattutto divulgare le vostre esperienze affinchè siano di aiuto a chi ha figli piccoli e “concretamente”…non sa che fare! Complimenti Daniela! Iniziativa davvero interessante, stimolante e chiarissima!!!! :-)

  15. Emiliana Carmagnini

    Ciao A tutti,
    mi sono imbattuta in questo sito cercando materiale per il ragazzo a cui faccio sostegno e mi sono iincuriosita…..sono anche una mamma di due ragazzini ormai piuttosto grandi per ripensare ad un'”educazione scolastica home”, tuttavia ritengo che si possa ripensare, invece, l’attività scolastica pomeridiana, in modo diverso oltreche’ la mia attivtà di educatore.
    Mi potete aiutare?
    Grazie e a presto
    Emi

  16. Daniela Autore articolo

    Ciao, Emiliana. L’intero archivio del blog è su questo tema, così come il libro. Inizia a guardare qualche post legato alle materie principali e se hai bisogno scrivimi pure. Ciao

  17. yegar

    Ciao care,
    mi ha fatto molto piacere trovarvi (cercavo una cartina dell’Italia per bambini e sono finita qui), ma guardate a “caso” abbiamo una bimba di sei anni che dovrebbe iniziare a settembre la scuola e siamo molto combattuti visti i ritmi (3 gg sett 8 ore! 5 ore gli altri due). Dopo una vacanza in cui mi sono trovata (sempre per caso) di fianco a una convention nazionale di homeschoolers torniamo a casa un po’ indecisi. Da un lato la bimba ha voglia di avere un suo gruppo a parte dal gruppo famiglia. Dall’altra parte tutte quelle ore mi viene il magone…. homeschooler part-time era la mia idea, ma avevo appunto il dubbio che venisse troppo impegnativo. Con questi orari lo trovi fattibile? Cmq mi sono iscritta, vi seguirò. CAri saluti!
    Yegar

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...