10
feb
2011
0

Mini-corso di ludoterapia domestica – parte II

In questa settimana di osservazione del gioco dei bambini, il mini-corso di ludoterapia domestica passa alla definizione degli obiettivi.

Il gioco è un mezzo per educare, che può servire per correggere un comportamento sbagliato, come arrabbiarsi quando si perde, piuttosto che insegnarne uno nuovo, come le buone maniere.

Fermatevi a stilare una breve lista di:

3 pensieri che vorreste avessero i vostri figli (i miei genitori mi amano quanto mio fratello, il divorzio non è colpa mia, ecc.)

3 comportamenti che vorreste avessero (condividere i giochi, non arrendersi, accettare una sconfitta, ecc.)

3 sentimenti che vorreste insegnare a gestire (la rabbia, la tristezza, ecc.)

Avete già intuito il match finale?

0

Ti potrebbero interessare

enuresi notturna
Cosa non vuole raccontare tuo figlio?
libro sull'atostima nei bambini
Un libro sull’autostima nei bambini: La Gara
L’amore è…
Spiegare le emozioni ai bambini con un film e un albero

Lascia un commento